Gli apparati effimeri

A Morbegno ancora vive le tradizioni mantengono inalterate da secoli testimonianze di una religiosità teatrale altrove ormai caduta nell'oblio. Manifesto del gusto tutto settecentesco per la scenografia, il catafalco morbegnese è uno dei pochi esemplari rimasti integri nell'intera regione. Questo complesso apparato effimero è opera attribuita ormai all'unanimità a Pietro Ligari. Il catafalco che si erige ancor oggi al centro della chiesa durante la Settimana Santa è proprietà della confraternita del Santissimo Sacramento, che ne cura la manutenzione e la costruzione assieme alla "rivale" confraternita dell'Assunta (già dei Battuti). Durante la Novena di Natale viene invece montato al di sopra dell'altar maggiore un complesso apparato costituito da un ampio arco mosso che incornicia l'edicola, arco sul quale trovano posto 365 candeline




Comments