Commissione Caritativa


 Referente Cellulare E-m@il
 Cristina Brisa        
 3463184856 


Il negozio seconda mano nasce dalla sforzi della commissione caritativa  per coprire i costi del progetto  voucher iniziato 3 anni fa in  parrocchia a sostegno dei bisognosi. Per quanti ancora non lo sapessero, vi informiamo che alcune persone, segnalate dalle associazioni  e residenti nel morbegnese, svolgono saltuariamente  piccoli lavori in oratorio e vengono pagati con  buoni lavoro ed alimenti. Attualmente stiamo aiutando 5 donne e 2 uomini.

Finora ciò è stato possibile grazie alla generosità delle associazioni della parrocchia, della raccolta  fondi del coro, del Burraco club e di privati, ma l'apertura del  negozio ci ha reso autonomi permettendoci di ricavare piccoli guadagni.

Ricordo che gli oggetti esposti non hanno prezzo, ma vengono ceduti in cambio di una offerta minima.

Il negozio " SECONDA  MANO" si trova in Via Fabani a Morbegno, in locali gratuitamente offerti da un privato, che cogliamo l'occasione di ringraziare per la generosità; a nostro carico sono le spese condominiali, luce ,acqua e riscaldamento. Lo abbiamo arredato  grazie alla bontà di privati che ci hanno donato arredi e grazie a volontari che hanno dedicato tempo per lavori di tinteggiatura e scaffalatura. Lo abbiamo riempito di merce grazie alle DONAZIONI di privati 

Vi si possono trovare abiti, cappotti, stoviglie, biancheria, giochi, scarpe, borse, ecc.. Abbiamo predisposto un angolo dedicato alle donne, uno agli uomini, uno ai bimbi ed uno alla casa. Abbiamo addirittura un camerino di prova.

Chiunque può donare e può  portare in negozio o nella segreteria dell'oratorio abiti e suppellettili in buono stato.

TUTTO può essere riciclato; ciò che noi eliminiamo può piacere e servire ad altri, è un modo per evitare  gli sprechi, per risparmiare, per rispettare l'ambiente contenendo i rifiuti, per trovare oggetti vintage e per curiosare. Non buttate, dunque, ma portate a noi .

Il negozio è aperto:  mercoledì e venerdì pomeriggio, sabato mattino e pomeriggio. Le aperture sono garantite dalla turnazione di volontari CRI, Amici Bambino, S.Vincenzo, Centro ascolto Caritas Gruppo Missionario,  volontari oratorio.

Il negozio, aperto ormai da tre mesi, è frequentato soprattutto da donne straniere che con leggerezza passano, curiosano, toccano, ridono, provano, come fosse un gran BAZAR. Nei nostri desideri l’idea di farlo diventare sempre più un luogo dove socializzare con le persone che entrano da noi. Il nostro sforzo deve essere quello di entrare in contatto con loro, di scambiare impressioni e fare amicizia .

E' importante farli sentire  a loro agio perché diventi   un MEZZO per  conoscere altre realtà e magari per individuare povertà. Se ci accorgiamo che hanno bisogni reali li indirizziamo a Caritas, S.Vincenzo, A B, dove gratuitamente verrà dato loro vestiario ma soprattutto ascolto.

Dobbiamo capire che mai come oggi la strada verso  l'integrazione è necessaria per il nostro futuro e solo con il dialogo e l'incontro si potrà arrivare ad una pacifica convivenza. Dovere delle nostre comunità è di trovare occasioni e luoghi di integrazione: è possibile ed il negozio ne è la prova .

Troppo spesso ci nascondiamo dietro indifferenza e paura, ma aprendoci scopriamo che le nostre preoccupazioni quotidiane sono le medesime. Dio padre è unico: non importa come e in che lingua lo preghiamo.

 

Cristina Brisa


Comments