Aula Ipogea


Come accennato in precedenza, (Aula Santa Famiglia) questo era un ambiente con un pavimento inclinato. Per accentuarne il grado di polifunzionalità, si è deciso di rendere piano questo livello. Unica traccia rimasta della vecchia soletta è la porzione rialzata del lato Sud Ovest, delimitata dai due grandi pilastri circolari, che costituisce una seduta a duplice gradone ed uno spazio di distribuzione alla sala. Come detto si è puntato sulla polifunzionalità di quest’ambiente, che può essere un grande spazio giochi al coperto, una sala banchetti, un auditorium per conferenze o ancora un teatro per circa 350 persone. Una cura particolare è stata posta alle dotazioni impiantistiche e d’arredo della sala. È dotata di impianto di riscaldamento ad aria, tramite condotti alloggiati nel soffitto, e di un ricambio d’aria forzato; ha un impianto d’amplificazione e un impianto luci studiati anche per esigenze teatrali, un impianto di proiezione con più schermi e più corpi video. Il tutto è centralizzato e comandato da un’unica area di regia posta in una consolle fissa.

La sala è stata poi dotata di sedute che rispondessero a delle esigenze di confort, di sicurezza ed estetiche, sposate ad esigenze di praticità, come quelle di poter stoccare in poco spazio ed in poco tempo una grande quantità di sedie. Ci si è dotati poi di tavoli, sempre rispondenti alle stesse necessità. Anche in questo caso la pessima acustica del salone è stato un problema da affrontare. Un particolare sistema di pannelli pensili ed il pavimento in legno hanno cercato di dare una risposta a questa questione. Anche il sipario e le chiusure laterali, realizzate con tende di velluto, sono stati pensati per risolvere lo stesso problema. Vi sono poi una serie di ambienti tecnici e di servizio. L’ allacciamento dell’impianto termico alla rete del teleriscaldamento ha permesso di smantellare la centrale termica. Il locale, una volta collegato alla struttura principale, è stato trasformato in una cucina, dotata di attrezzature professionali, in grado di gestire banchetti di grandi dimensioni. Ci sono poi servizi igienici, corredati anche di docce e lavanderia per rispondere alle molteplici esigenze.

L’impianto luci è dotato di corpi illuminanti differenti a seconda degli ambienti che vanno a servire. La scelta è stata dettata da un accurato studio illuminotecnica e da considerazioni estetiche che si potessero sposare con la linea architettonica della struttura. I vari ambienti non sono posti tutti sullo stesso livello; i salti di quota sono risolti con l’utilizzo di rampe a pendenza modesta, che rendono ogni area fruibile da tutti.


Comments